Skip to main content

Ci sono delle persone che amano a tal punto creare e costruire qualcosa che lo fanno indipendentemente dal possibile ritorno che possono avere, sia in termini di guadagno che di popolarità. Tu sei una di queste persone? Stai facendo ciò che è importante per te?

Per sapere se stai facendo o meno ciò che conta veramente per te ti faccio un semplice test. E’ sufficiente che tu risponda onestamente a queste due domande:

Continueresti a fare quello che fai se lo facessi gratuitamente ?

Continueresti a fare quello che fai se non ti portasse mai ad essere popolare ?

Se la tua risposta a entrambe le domande è sì, allora stai facendo ciò che conta davvero per te. Se rispondi sì ad una sola, allora stai facendo qualcosa che in qualche modo conta ma non è davvero importante per te. Se la tua risposta a entrambe le domande è no… beh, puoi tranquillamente trarne le conseguenze per conto tuo, giusto?

Dopo essermi posto le domande ed essermi dato le risposte ho pensato anche agli altri e sono arrivato a trarre alcune conclusioni.

La prima e più lampante è che molte persone direbbero di no alla prima domanda riferendosi al proprio lavoro. A molte persone non piace molto il lavoro che svolgono; lo fanno solo per i soldi. Una volta che fosse eliminato il fattore denaro, non avrebbero alcun motivo di continuare a farlo. Considerando questo, non c\’è da stupirsi che molte persone non considerino la propria, una vita appagante. 

Negli anni in molti si sono pronunciati sull’argomento, sono stati scritte decine di frasi ma a mio avviso due riassumono al meglio il concetto su cui si basa questo video:

La prima è di Steeve Jobs e dice:

Il tuo lavoro riempirà gran parte della tua vita, e l’unico modo di essere davvero soddisfatto è di fare ciò che credi sia un buon lavoro. E l’unico modo di fare un buon lavoro è di amare ciò che fai. Se non l’hai ancora trovato, continua a cercare. Non stare fermo. Come capita con le questioni di cuore, saprai di aver trovato quello giusto non appena ce l’avrai davanti.

la seconda è di Confucio

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno in tutta la tua vita.

Ora prendiamo in esame la seconda domanda, ricordi? diceva: Continueresti a fare quello che fai se non ti portasse mai ad essere popolare ?

Ci sono molte persone che sono disposte a fare qualcosa gratuitamente purché gli consenta di ottenere una sorta di popolarità. Per farti comprendere meglio cosa intendo utilizzerò come esempio un settore a me vicino in cui ho lavorato per anni avendo un’agenzia di comunicazione online.

Vedi, molti degli strumenti software che utilizziamo sono stati realizzati da dei programmatori che hanno dedicato parte del loro tempo allo sviluppo di progetti definiti open source.

Per chi non lo sapesse il software open source è un codice progettato per essere accessibile pubblicamente. Chiunque può vederlo, modificarlo e distribuirlo secondo le proprie necessità.

Viene sviluppato tramite un approccio decentralizzato e collaborativo che si basa sul lavoro di più persone che tra loro costituiscono una specie di community. Poiché sviluppato dalle community e non da una singola azienda o individuo, il software open source risulta essere una soluzione più economica, flessibile e longeva rispetto ai software proprietari.

Personalmente ho bazzicato parecchio Il movimento open source ed è per questo che mi viene in mente come esempio.

Le persone che scrivono software open source programmano gratuitamente, quindi alla prima domanda: Continueresti a fare quello che fai se lo facessi gratuitamente ? rispondono tranquillamente si. Ma molti di loro, consciamente o inconsciamente, cercano reputazione e approvazione per quello che fanno. Questo è assolutamente normale che accada e ritengo pure giusto. Tutti hanno bisogno di essere apprezzati. Ma se qualcuno fa qualcosa che conta davvero, l\’impulso di farlo e realizzare qualcosa di importante diventerà ancor più grande del bisogno di apprezzamento.

Ad esempio molti pittori famosi sarebbero potuti tranquillamente rientrare in questa categoria. Amavano davvero quello che facevano, denaro e popolarità erano di secondaria importanza tant\’è vero che in certi casi sono stati riconosciuti come grandiosi solo dopo la loro morte.

Quindi, hai provato a dare una risposta a queste due domande? ci sei riuscito? Mi auguro di sì, ma se anche non ci fossi riuscito subito, spero che le risposte che troverai ti possano aiutare a comprendere cosa desideri davvero perché questo ti renderà più forte.

Ciò che abbiamo fatto per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri dura per sempre.
(Harvey B. Mackay)

Autore

  • Francesco Bonomelli

    Ciao, sono un mental coach specializzato nell'accompagnamento degli over 50 nel loro percorso di crescita personale e professionale. Dopo aver vissuto personalmente l'ansia e la paura del cambiamento, ho sviluppato tecniche efficaci per superare queste difficoltà e trovare il coraggio di esprimere il mio vero potenziale. Attraverso il mio percorso, aiuto le persone a liberare la loro ispirazione, aumentare la motivazione e ottenere serenità e fiducia in se stessi. Una volta terminato questo primo step, lavoro con i miei clienti sul loro personal brand in modo che riescano a comunicare la nuova persona che sono diventati affinché riescano a proporre con sicurezza e successo i propri prodotti ed i propri servizi.

Gestione del Tempo

Gestire il tempo equivale a dire gestire le priorità

Penso che la gestione del tempo possa anche essere chiamata gestione delle priorità perché tutto…
Crescita personale

Fare chiarezza e trovare la strada giusta

Come trovare la strada giusta quando sono molte le opzioni disponibili? https://www.youtube.com/watch?v=U45c1b51H-I Secondo uno studio…
Crescita personale

La chiave per realizzare i tuoi obiettivi nel nuovo anno

Il tempo scorre proprio veloce, senza quasi accorgerti improvvisamente arriva un altro 31 Dicembre. Anche…