Skip to main content

La mattina ti alzi entusiasta e pronto a conquistare il mondo ma poi, a fine giornata, ti rendi conto di aver realizzato poco. Ti sei svegliato con tutte le più buone intenzioni ma alla fine sei stato inconcludente. Questo accade perché la routine ha preso il sopravvento, hai fatto le stesse cose che hai sempre fatto e questo ti disturba perché nel profondo del tuo cuor, vorresti fare ed ottenere di più.

Potenzialmente siamo capaci di cambiare ma non ci applichiamo mai veramente per ottenere il cambiamento che vorremmo. Le ragioni di questo sono molte. Cerchiamo sempre di rimanere nella nostra zona di comfort. Con l\’avanzare dell\’età, abbiamo paura del rischio e alcuni di noi potrebbero pensare che sia troppo tardi. I nostri sogni possono sembrare un lontano ricordo e molte volte cominciamo a lavorare per cambiare la nostra direzione ma poi va a finire che rimaniamo bloccati nel passaggio al passo successivo. La paura si fa sentire, e prima che ce ne rendiamo conto, smettiamo prima ancora di iniziare. Se qualcosa di tutto ciò ti suona familiare, sappi che non sei il solo a cui accade. Tutti noi incontriamo avversità ogni giorno e, a causa di queste difficoltà, ci scoraggiamo.

Se vuoi cambiare qualcosa nella tua vita, inizia in piccolo.

Stai aggiungendo qualcosa alla tua vita, quindi assicurati di essere pronto e disposto ad organizzarti per ottenere di più. Potrebbe essere necessario eliminare alcuni elementi nella tua routine giornaliera, a cosa sei disposto a rinunciare? Sai come trascorri il tuo tempo? Analizzarlo e porvi attenzione potrebbe sorprenderti. Un buon modo per rendersene conto è tenere traccia di come occupi il tuo tempo, prendendo appunti di ciò che stai facendo ogni giorno per una settimana e quanto tempo dedichi a ciascuna attività.

Una volta che hai determinato dove sta andando il tuo tempo, lavoraci sopra per modificare come lo occupi. Decidi cosa è importante per te e dove vuoi andare. Quindi lavora verso l\’obiettivo. Forse stai cercando di intraprendere una nuova attività lavorativa. Forse vuoi essere semplicemente dare sfogo alla tua creatività, iniziare un hobby o viaggiare di più. Qualsiasi sia la cosa che desideri fare, fai dei piccoli passi per muoverti in quella direzione.

Un passo alla volta

Se avevi intenzione di correre una maratona, ti alleneresti un po\’ alla volta, aggiungendo kilometri giorno per giorno, non correresti 20 kilometri il primo giorno. Prendi nota dei cambiamenti che vuoi intraprendere, di cosa vuoi diventare, e come puoi integrarli nella tua vita.  Solo una volta stabilito cosa vuoi, puoi cominciare ad intraprendere un percorso suddividendolo in tappe intermedie. Ogni volta che raggiungi un risultato intermedio, aggiungi altro al piano e così via fino ad a quando arriverai alla fine.

Ricorda di iniziare con piccole cose che puoi realizzare ogni giorno. 

Smetti di rimandare le cose che possono essere fatte oggi

E\’ facile rimandare le attività quotidiane, ecco perché è necessario cambiare il proprio atteggiamento e sforzarsi di fare le cose subito. Così facendo, svolgendo sempre i piccoli compiti, anche se possono non sembrare importanti, stai creando un modello di disciplina. Lo scopo principale nello svolgere questi compiti consiste nel rafforzare le tue nuove abitudini. 

Se ti senti incerto sulla tua direzione, cerca qualcuno con cui poter collaborare. Cogli l\’occasione per confrontarti con qualcuno di obiettivo. Non è un atteggiamento da debole cercare input o chiedere l\’opinione di un altro. Ricevere informazioni esterne ti aiuterà a prendere delle decisioni più solide ed il mettersi in gioco con qualcun altro ti fornirà la motivazione nei momenti più difficili. Trova persone di cui ti fidi e di cui apprezzi le opinioni. Trova persone che condividono le tue passioni e comprendono i tuoi sogni. 

Continua a fare il check-in

Torna spesso a riflettere sulle tue idee e sulla direzione desiderata per vedere se sei sulla buona strada o se hai bisogno di adattarti. Spesso iniziamo un viaggio con grandi intenzioni ma poi è facile scoraggiarsi e arrendersi quando si incontrano difficoltà lungo la strada. A volte scopriamo che il cambiamento desiderato non è in realtà quello che volevamo e siamo quindi costretti a tornare sui nostri passi e a ricominciare da capo. Il cambiamento è difficile, quindi fermati spesso e ricorda perché hai iniziato questo viaggio. Ricorda a te stesso perché è importante per te.

Molti personaggi famosi hanno dovuto superare molteplici fallimenti e rifiuti, ma sono rimasti fedeli ai loro sogni e sono rimasti sulla loro strada. Leggi le biografie di alcuni di loro, come Walt Disney, Albert Einstein, JK Rowling, Andrea Agassi, Steve Jobs. Credo che li troverai stimolanti e forse le loro storie saranno utili per superare la paura e impedirti di rinunciare al tuo viaggio.

\”Non puoi tornare indietro e cambiare l\’inizio, ma puoi iniziare da dove sei e cambiare la fine\”.

CS Lewis

Autore

  • Francesco Bonomelli

    Ciao, sono un mental coach specializzato nell'accompagnamento degli over 50 nel loro percorso di crescita personale e professionale. Dopo aver vissuto personalmente l'ansia e la paura del cambiamento, ho sviluppato tecniche efficaci per superare queste difficoltà e trovare il coraggio di esprimere il mio vero potenziale. Attraverso il mio percorso, aiuto le persone a liberare la loro ispirazione, aumentare la motivazione e ottenere serenità e fiducia in se stessi. Una volta terminato questo primo step, lavoro con i miei clienti sul loro personal brand in modo che riescano a comunicare la nuova persona che sono diventati affinché riescano a proporre con sicurezza e successo i propri prodotti ed i propri servizi.

Crescita personaleOver 50

Come trovare la motivazione durante un periodo difficile

Con tutto quello che sta accadendo nel mondo è facile distrarsi ed è difficile mantenere…
Over 50

Vuoi dare una svolta alla tua vita?

Sei una persona che apparentemente ha fatto tutto per bene: hai studiato hai lavorato hai…
Benessere

La sindrome di burnout

La prima volta che avevo sentito parlare di sindrome di burnout avevo 30 anni, me…